StefanoLaguardia.eu

Jamendo: musica in libertà

Ho scoperto Jamendo oltre un anno e mezzo fa e ne rimasi entusiasta. Oggi, questo sito web mi piace ancora di più. Si tratta di uno dei più grandi siti al mondo dove si può liberamente ascoltare e scaricare musica senza la paura di incorrere in violazioni dei diritti d’autore. Infatti, tutta la musica contenuta su Jamendo è rilasciata con licenze di tipo aperto. Nel momento in cui scrivo si possono liberamente scaricare ed ascoltare oltre 8000 album e gli iscritti sono oltre 320.000. Badate bene, non si tratta di uno spazio web dove si possono scaricare le ultime hits presenti nelle classifiche di tutto il mondo. Tutt’altro. E’ uno spazio web aperto alla pubblicazione di album che gli artisti hanno deciso di rilasciare pubblicamente senza richiedere il pagamento di alcun dazio.

Sebbene molta della musica presente su jamendo non sia di altissima qualità, è sempre piacevole ascoltare musica suddivisa per categoria e, magari, scovare qualche artista emergente che vuole rompere con le tradizionali regole del mercato discografico ed aprirsi ad un nuovo modo di concepire il diritto d’autore. Jamendo è la risposta alle richieste di un nuovo modo di concepire il diritto d’autore; richiesta molto sentita nel mondo di Internet. D’altronde il continuo aumento dei downloads illegali di musica e la risposta che le case discografiche danno a questo problema semplicemente andando alla ricerca delle persone da punire, la dicono lunga sulla necessità di una riforma mondiale sul diritto d’autore. Oggi come oggi la mercificazione più bieca della musica non fa altro che svilire gli artisti emergenti che non hanno la giusta etichetta alle spalle e che, purtroppo, restano emergenti o relegati ad un mercato di nicchia.

Ma non preoccupatevi. Se cercate un po’ di musica nuova e se volete ricercare artisti emergenti, collegatevi su Jamendo ed iniziate a sfogliare gli album presenti e ad ascoltarli. Se, poi, vi piace l’artista che avete appena ascoltato sarà possibilie scaricare il o i suoi album ed il gioco è fatto! Personalmene è su Jamendo che ho scoperto un gruppo davvero molto promettente i “Black Era”. La loro musica mi ha entusiasmato già dal primo brano ascoltato e con grande piacere ho scoperto che hanno pubblicato anche un secondo album sempre su Jamendo!

Per tutti i Linux Users c’è poi una bellissima novità. Il software per riprodurre musica di nome “Rhythmbox” (installato di default su Ubuntu Linux) contiene un piccolo plugin che si collega direttamente a Jamendo e ci permette di ricercare gli artisti, i generi musicali o i singoli brani per poi ascoltarli ed eventualmente scaricarli con la pressione di un pulsante!
Nel prossimo articolo vi mostrerò come utilizzare Rhythmbox con Jamendo. Aprite le orecchie! La musica è gratis su Jamendo!

One Response

  1. […] vi avevo anticipato, ecco la guida all’uso del plugin di Jamendo presente in Rhythmbox, il software di gestione e […]

Comments

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.