Home > Open Source-Free Software, VoIP e dintorni > E lo smartphone 100% Free divenne realtà: neo freerunner in vendita!

E lo smartphone 100% Free divenne realtà: neo freerunner in vendita!

Non molti giorni fa vi avevo annunciato l’imminente arrivo sul mercato del Neo FreeRunner, il primo smartphone interamente open source e ricco di caratteristiche molto interessanti ad un prezzo abbordabile. Come già dissi nel precedente articolo, il Neo FreeRunner è il telefono nato dallo sviluppo della piattaforma open source (meglio sarebbe dire Free Software, visto l’uso delle licenze GPL) openmoko.

Inutile aggiungere altro, se non riportare un piccolo sunto delle principali caratteristiche ed il link alla pagina che consente di acquistare questo gioiellino!

neo freerunner

Technical Specifications

 

  • Size and Weight
    • 4.75 x 2.44 x 0.73 inches
    • 6.5 ounces (185 grams)
  • Display
    • Touch Screen
    • 2.8″ VGA (480×640) VGA Screen
  • Speed
    • ARM9 @ 400 MHz
    • 2D/3D Graphics Acceleration
  • GSM
    • Tri band 850/1800/1900 MHz
    • Tri band 900/1800/1900 MHz

 

  • Power
    • Removable 1200 mAh battery
  • Memory
    • 128MB SDRAM
    • 256MB NAND Flash
  • Input and Output
    • Input and Output
    • 2.5 mm audio jack
    • GPS external connector

 

  • Hardware Highlights
    • Wi-Fi (802.1 1b/g)
    • AGPS
    • GPRS (2.5G not EDGE)
    • Bluetooth 2.0
    • 3axis Motion Sensors (2)
  • Software Highlights
    • OpenMoko GNU/Linux-based
    • 100% FOSS on CPU
    • GNU/Linux development tools

 

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla newsletter per ricevere aggiornamenti sui nuovi articoli pubblicati su questo blog:


 

  1. pierissimo
    28 giugno 2008 a 20:30 | #1

    sinceramente dopo aver visto le funzionalità e l usabilità di android, openmoko non mi da più molte emozioni..

  2. stefano
    29 giugno 2008 a 11:11 | #2

    @ pierissimo:
    Beh di sicuro openmoko soffre di un po’ di lentezza nello sviluppo. D’altronde gli sviluppatori nella maggior parte dei casi sono dei volontari ed in questo caso è difficile competere cn grandi multinazionali come google che investono fior fior di quattrini.
    Quello che mi piace di openmoko è il rilascio di tutto il codice sorgente con licemza GPL… credo sia l’unica piattaforma a farlo :)

  1. 28 giugno 2008 a 16:52 | #1
  2. 28 giugno 2008 a 16:54 | #2
  3. 28 giugno 2008 a 16:56 | #3