StefanoLaguardia.eu

[Guida]Realizziamo un server a basso costo per mail, torrent e condivisione files (Parte 1)

Nella prima parte di questa guida, dopo l’introduzione, passiamo a preparare la Compact Flash per l’installazione di un sistema operativo minimale per il nostro server. Nel mio caso ho usato una scheda CF da 4 GB (va benissimo anche più piccola, ma consiglio di prenderne almeno una da 2 giga). Ovviamente, inutile dirlo, installerò Debian in versione Stable.

Prima di spiegare il procedimento, voglio dirvi che quello che state leggendo è preso a piene mani dal sito Debian On Alix e da quest’altro blog ma con gli opportuni ritocchi per rendere il tutto funzionante al 100%.

Il primo passo da compiere è quello di formattare la Compact Flash e di preparare una partizione Linux “Bootabile”. Questa operazione necessita di un lettore di Compact Flash nel quale inserire la schedina da formattare e sulla quale andremo ad installare il sistema operativo GNU/Linux minimale. Importantissimo è che questa operazione venga compiuta utilizzando una distribuzione Debian GNU/Linux o derivata (ad esempio Ubuntu).

Procediamo, quindi, inserendo la scheda CF nel lettore e verificando quale special device gli viene assegnato grazie all’uso del comando dmesg:

$ dmesg
…cut…
[31620.734172] sd 4:0:0:1: [sdd] 7831152 512-byte hardware sectors (4010 MB)
[31620.746201] sd 4:0:0:1: [sdd] Write Protect is off
[31620.746201] sd 4:0:0:1: [sdd] Mode Sense: 03 00 00 00
[31620.746201] sd 4:0:0:1: [sdd] Assuming drive cache: write through
[31620.760729] sd 4:0:0:1: [sdd] 7831152 512-byte hardware sectors (4010 MB)
[31620.773603] sd 4:0:0:1: [sdd] Write Protect is off
[31620.773603] sd 4:0:0:1: [sdd] Mode Sense: 03 00 00 00
[31620.773603] sd 4:0:0:1: [sdd] Assuming drive cache: write through

Nel box qui in alto vi ho riportato solo le ultime righe dell’output di dmesg e vi ho messo in grassetto qual’è lo special device assegnato alla CF. Nel mio caso è /dev/sdd. Quindi posso procedere con l’uso di fdisk per preparare l’unica partizione che mi servirà ad installare il sistema di base:

$ su
Password:
# fdisk /dev/sdd
Command (m for help): d 1
Command (m for help): c
Command action
e   extended
p   primary partition (1-4)
p
Partition number (1-4): 1
First cylinder (1-1018, default 1): (premere invio)
Using default value 1
Last cylinder or +size or +sizeM or +sizeK (18-1018, default 1018): (premere invio)

Using default value 1018

Command (m for help): a
Partition number (1-4): 1

Nel box qui in alto ho riportato i comandi che dovete usare in grassetto. Prima di completare l’operazione con fdisk, possiamo controllare che la partizione creata sia regolare:

Command (m for help): p

Disk /dev/sdd: 4009 MB, 4009549824 bytes
124 heads, 62 sectors/track, 1018 cylinders
Units = cylinders of 7688 * 512 = 3936256 bytes
Disk identifier: 0x001c2022

Device Boot      Start         End      Blocks   Id  System
/dev/sdd1   *           1          1018     3847844     83  Linux

Command (m for help):

Se il risultato del comando “p” è simile a quello che vi ho riportato, potete procedere digitando “w” al prompt di fdisk:

Command (m for help): w
The partition table has been altered!
Calling ioctl() to re-read partition table.

WARNING: Re-reading the partition table failed with error 16: Dispositivo o risorsa occupata.
The kernel still uses the old table.
The new table will be used at the next reboot.
Syncing disks

Nel caso in cui dovesse comparire anche a voi il messaggio di warning che vi ho riportato, non preoccupatevi e procedete pure senza problemi. Dopo aver dato l’ultimo comando di Fdisk, ritorneremo al prompt della shell di GNU/Linux dove dobbiamo procedere con l’installazione dell’mbr nella CF e con la creazione del filesystem nella partizione appena preparata con fdisk. Visto che si tratta di una scheda Compact Flash e che, come tale, è soggetta ad una certa usura e a forte deterioramento quanto più si scrive, prepariamo la schedina con filesystem di tipo ext2 (non journaled) in questo modo (mi raccomando sempre da utenti root):

# install-mbr /dev/sdd
# mkfs.ext2 /dev/sdd1

Nel caso in cui il comando install-mbr vi restituisca un errore è probabile che non abbiate installata l’utility mbr. Come al solito potete installarla con un semplice “apt-get install mbr”.

Siamo adesso pronti ad installare il sistema operativo. Come già anticipato, procederemo con l’installazione di una Debian in versione stabile. Innanzitutto dobbiamo installare alcuni tools sulla macchina con la quale stiamo lavorando. Pertanto procediamo in questo modo:

# apt-get install debootstrap binutils

Al termine dell’installazione dei pacchetti, possiamo procedere con il montaggio delle partizioni della CF e della successiva installazione del sistema operativo grazie all’uso dell’ambiente chroot e di debootstrap:

# mount /dev/sdd1 /mnt/cf
# debootstrap –verbose –arch i386 etch /mnt/cf http://ftp.it.debian.org/debian

Dopo l’ultimo dei comandi riportati inizierà il download di alcuni software. Quando il lavoro di debootstrap sarà terminato possiamo proseguire lavorando in chroot sul nuovo sistema scaricato in CF ed installare il kernel con i moduli:

# mount –bind /proc /mnt/cf/proc
# mount –bind /sys /mnt/cf/sys
# chroot /mnt/cf /bin/bash

Con i comandi appena digitati, saremo entrati a lavorare in chroot sulla compact flash e dovremmo iniziare installando un kernel. Tuttavia, prima di farlo, aggiungiamo un nuovo repository dal quale scaricare un kernel ottimizzato per la scheda Alix. Si tratta del kernel di una distribuzione derivata da Debian GNU/Linux  e che si chiama Voyage GNU/Linux. Procediamo editando il file /etc/apt/sources.list per aggiungere le seguente righe:

deb-src http://ftp.it.debian.org/debian/ etch main
deb http://www.voyage.hk/dists/experimental ./

Successivamente dobbiamo aggiungere la chiave GPG del nuovo repository di voyage lanciando i seguenti comandi:

# gpg –keyserver subkeys.pgp.net –recv-keys FC05444194EFBFA6
# gpg –export –armor FC05444194EFBFA6 | apt-key add –

E ancora, prima di installare il kernel, dobbiamo creare il file /etc/kernel-img.conf con il seguente contenuto:

# Kernel image management overrides
# See kernel-img.conf(5) for details
do_symlinks = yes
relative_links = yes
do_bootloader = no
do_bootfloppy = no
do_initrd = yes
link_in_boot = no

Siamo così pronti ad installare il nuovo kernel ed alcuni pacchetti di base:

# apt-get update
# apt-get install linux-image-2.6.26-486-voyage openssh-server grub locales

E’ fondamentale a questo punto configurare i locales. Potete farlo digitando:

# export LC_ALL=C
# dpkg-reconfigure locales

Nella schermata che si apre dovrete selezionare il valore it_IT@euro ISO-8859-15.

Creiamo adesso il file /etc/modules con questo contenuto:

natsemi
lm90
w83627hf
scx200_acb base=0x810,0x820
geodewdt
leds-alix

Abbiamo terminato l’installazione del kernel e dobbiamo passare all’installazione di GRUB:

# mkdir /boot/grub
# cp /usr/lib/grub/i386-pc/* /boot/grub

A questo punto dobbiamo modificare il file di configurazione di grub ed abilitare la console sulla porta seriale. Pertanto tramite l’editor nano (o altro, è indifferente) apriamo il file /boot/grub/menu.lst:

# nano /boot/grub/menu.lst

ed inseriamo il seguente contenuto:

serial –speed=38400
terminal serial
timeout 1
default 0
title Debian-Server
root (hd0,0)
kernel /vmlinuz root=/dev/hda1 console=ttyS0,38400n8
initrd /initrd.img

Adesso procediamo con la modifica del file inittab per l’abilitazione della console su seriale. Ancora una volta dobbiamo aprire un file con nano (come visto prima):

# nano /etc/inittab

Commentiamo tutte le righe riferite al respawn su TTY che troviamo nel file anteponendo un cancelletto (#) su ogni rigo inquesto modo:

#1:2345:respawn:/sbin/getty 38400 tty1
#2:23:respawn:/sbin/getty 38400 tty2
#3:23:respawn:/sbin/getty 38400 tty3
#4:23:respawn:/sbin/getty 38400 tty4
#5:23:respawn:/sbin/getty 38400 tty5
#6:23:respawn:/sbin/getty 38400 tty6

poi, spostiamoci qualche tigo più in basso ed aggiungiamo la seguente riga:

T0:23:respawn:/sbin/getty -L ttyS0 38400

Ancora pochi passi ed abbiamo terminato. Procediamo con la modifica del file /etc/fstab inserendo quanto segue:

proc /proc proc defaults 0 0
/dev/hda1 / ext2 noatime,errors=remount-ro 0 1
tmpfs /tmp tmpfs defaults,noatime 0 0
tmpfs /var/tmp tmpfs defaults,noatime 0 0
tmpfs /var/run tmpfs defaults 0 0
tmpfs /var/log tmpfs defaults 0 0
tmpfs /var/lock tmpfs defaults 0 0

Prima di uscire dall’ambiente chroot è conveniente modificare anche i file di configurazione delle schede di rete in modo da rendere accessibile la ALIX tramite ssh già al primo boot. Pertanto, apriamo con un editor di testo il file /etc/network/interfaces:

# nano /etc/network/interfaces

ed inseriamo i parametri di configurazione che seguono (ovviamente modificate gli indirizzi IP per farli corrispondere a quelli della vostra rete!):

auto lo
iface lo inet loopback
auto eth0
iface eth0 inet static
address 10.10.10.10
netmask 255.255.255.0
network 10.10.10.0
broadcast 10.10.10.255
gateway 10.10.10.1

Ho notato che, in alcuni casi, se si procede con il copia/incolla di quanto riportato nel riquadro qui in alto, accade che la eth0 venga vista come ethO e che al primo boot la rete non venga configurata. E’ opportuno che controlliate per bene di aver inserito i parametri corretti 😉

A questo punto possiamo uscire dall’ambiente chroot digitando il comando “exit” e possiamo procedere con l’installazione di grub in Compact Flash in questo modo:

# echo ‘(hd0)  /dev/sdd’ > /mnt/cf/boot/grub/device.map
#  grub-install –root-directory=/mnt /dev/sdd

Ovviamente nel mio caso il device al quale ho fatto riferimento è stato sdd… modificatelo nel caso a voi la CF sia vista diversamente.

Da questo momento abbiamo un sistema operativo installato su CF e non dovremmo far altro che inserire la schedina nell’apposito lettore della Scheda madre ALIX, collegare la ethernet allo switch della LAN e dare corrente per iniziare ad usarla. Ci tengo a precisare che il sistema è certamente funzionante ma deve essere un po’ “ritoccato”. L’inizio della messa a punto del sistema lo affronteremo nel prossimo articolo dove vi spiegherò alcuni ritocchi di base per avere un sistema stabile, performante e privo (o quasi) di problemi 😀

In pratica vedremo come procedere con una messa a punto del sistema attraverso l’installazione del server NTP per la regolazione dell’orario, un client per la gestione di un Dynamic DNS e…. vedrete il resto nel prossimo articolo!

47 Responses

  1. […] [Guida]Realizziamo un server a basso costo per mail, torrent e condivisione files (Parte 1) Author: admin | Categoria Blog Personale Nella prima parte di questa guida, dopo l’introduzione, passiamo a preparare la Compact Flash per l’installazione di un sistema operativo minimale per il nostro server. Nel mio caso ho usato una scheda CF da 4 GB (va benissimo anche più piccola, ma consiglio di prenderne almeno una da 2 giga). Ovviamente, inutile dirlo, installerò Debian […] Vai alla Fonte […]

  2. Simone says:

    Complimenti per il progetto e per le spiegazioni dettagliate!!
    Ti seguo e prima o poi faccio l’acquisto e mi metto all’opera anche io…per ora sto facendo una cosa simile con una micro-itx che monta l’atom e windows xp su CF 😉

    La schedina che usi te supporta windows xp embedded?

    ciao!

  3. stefano says:

    @ Simone:
    Ciao,

    grazie per i complimenti e penso che hai fatto una bella scelta a provare una mini-itx con Atom… peccato per la scelta di installare XP 😀 😛

    Onestamente non so se la mia cf supporta il boot di XP… ma perchè fa differenza la scheda? Non sapevo questa cosa! 🙂

  4. Simone says:

    Scusa mi sono espresso male..per “schedina” intendevo la ALIX.
    Mi chiedevo se supportasse solo kernel linux o anche altro 😉

  5. stefano says:

    @ Simone:
    🙂 supporta anche altro… però, ad esempio, per installare il sistema operativo “Finestre” hai necessità di prendere la Alix con la scheda VGA integrata e quindi il modello 3d3 al posto del 3d2 😉

  6. Aldo says:

    Ciao, ho seguito le tue istruzioni ma non mi boota! Parte Grub, dice loading stage2,loading kernel e poi rimane con lo schermo nero..quale suggerimento?

  7. stefano says:

    @ Aldo:
    Ciao,

    su quale Alix hai provato?
    A me è capitato qualcosa di simile quando non avevo correttamente configurato GRUB a leggere il kernel adatto… in pratica arriva a leggere il kernel e lì si blocca.
    Il mio consiglio è quello di reinstallare il kernel e rifare la procedura di installazione/configurazione di GRUB!

    Quello che ho scritto nella guida l’ho testato 3 volte prima di pubblicare, quindi se segui passo passo non dovrebbero esserci problemi di alcun tipo 🙂

  8. Natale says:

    Ciao,
    ho avuto lo stesso problema su un Alix3D3 . In pratica sembra che sulle 3C3 ci sia un problema con il cavo VGA, nel senso che se non è attaccato non parte, mentre su questa 3D3, ho riscontrato che si blocca quando grub tenta di settare la seriale. Siccome seguendo il tuo blog e quei link che hai messo non riuscivo a farla partire, ho installato iMediaLinux sulla CF dall’immagine e ho visto che partiva , così ho aperto il suo menu.lst e ho visto che c’è un commento a proposito.
    Insomma alla fine è partita finalmente! Ho messo sid con ext3 e il menu.lst funzionante è:

    boot=/dev/hda1
    default=0
    timeout=2
    hiddenmenu
    # On Alix boards system freeze when grub tries to set serial line
    # serial --unit=0 --speed=38400 --word=8 --parity=no --stop=1
    # splashimage=(hd0,0)/boot/grub/imedia.xpm.gz
    title Debian 2.6.26-voyage
    root (hd0,0)
    kernel /vmlinuz ro root=/dev/hda1 console=tty0 vga=normal
    initrd /initrd.img

    Quindi non ho modificato il file /etc/inittab per la seriale, per il resto grazie alla tua guida e quella di peter.wm.sk ce l’ho fatta! 🙂

  9. stefano says:

    @ Natale:
    Sistemato il tuo commento… sono contento che ci sei riuscito… la alix è davvero una bella schedina.. mi sta dando molte soddisfazioni e ne avari sicuramente anche tu 😉

  10. Natale says:

    Guarda ho provato un eBox-2300SX ed è una cosa lentissima, invece l’Alix si comporta molto bene! Grazie ancora per il prezioso post e per i link!

  11. stefano says:

    @ Natale:
    Grazie a te per aver condiviso ciò che hai appreso sulla 3d3 😉

  12. marco says:

    Ciao a tutti,
    nn riesco a installare i kernel… 🙁
    L’errore è

    apt-get install linux-image-2.6.26-48-voyage openssh-server grub locales
    Reading package lists… Done
    Building dependency tree… Done
    E: Couldn’t find package linux-image-2.6.26-48-voyage

    il sources.list è

    deb http://ftp.it.debian.org/debian etch main
    deb-src http://ftp.it.debian.org/debian/ etch main
    deb http://www.voyage.hk/dists/experimental ./

    e ho messo la key quindi nn mi da nessun problema facendo apt-get update

    secondo voi come posso rislvere?
    grazie,
    Ciao

  13. stefano says:

    @ marco:
    sbagli il nome del pacchetto. Non è linux-image-2.6.26-48-voyage ma linux-image-2.6.26-486-voyage 🙂
    Salti un 6 😉

  14. marco says:

    Magari fosse così semplice…

    apt-get install linux-image-2.6.26-486-voyage openssh-server grub locales
    Reading package lists… Done
    Building dependency tree… Done
    E: Couldn’t find package linux-image-2.6.26-486-voyage

  15. stefano says:

    @ marco:
    Mi pare veramente strano… ecco cosa dice a me il tuo stesso comando:

    # apt-get install linux-image-2.6.26-486-voyage
    Lettura della lista dei pacchetti in corso… Fatto
    Generazione dell’albero delle dipendenze in corso… Fatto
    linux-image-2.6.26-486-voyage è già alla versione più recente.
    0 aggiornati, 0 installati, 0 da rimuovere e 0 non aggiornati.

    Ho provato anche a fare un apt-get update pensando che magari il pacchetto fosse cambiato, ma risulta esserci anche dopo l’update e ovviamente non me lo installa perchè già ce l’ho!

  16. stefano says:

    @ marco:
    Se fai

    # apt-cache search linux-image

    ti risulta esserci la versione del kernel che ci serve? Se non lo trovi secondo me non ha scaricato per bene la lista dei pacchetti di voyage!

  17. marco says:

    se provo a vedere la lista dei kernel disponibili qst è il risultato

    apt-cache search linux-image
    alsa-base – ALSA driver configuration files
    linux-headers-2.6.18-6-486 – Header files for Linux 2.6.18 on x86
    linux-headers-2.6.18-6-686 – Header files for Linux 2.6.18 on PPro/Celeron/PII/PIII/P4
    linux-headers-2.6.18-6-686-bigmem – Header files for Linux 2.6.18 on PPro/Celeron/PII/PIII/P4
    linux-headers-2.6.18-6-amd64 – Header files for Linux 2.6.18 on AMD64
    linux-headers-2.6.18-6-k7 – Header files for Linux 2.6.18 on AMD K7
    linux-headers-2.6.18-6-vserver-686 – Header files for Linux 2.6.18 on PPro/Celeron/PII/PIII/P4
    linux-headers-2.6.18-6-vserver-k7 – Header files for Linux 2.6.18 on AMD K7
    linux-headers-2.6.18-6-xen-686 – Header files for Linux 2.6.18 on i686
    linux-headers-2.6.18-6-xen-vserver-686 – Header files for Linux 2.6.18 on i686
    linux-headers-2.6.24-etchnhalf.1-486 – Header files for Linux 2.6.24 on x86
    linux-headers-2.6.24-etchnhalf.1-686 – Header files for Linux 2.6.24 on PPro/Celeron/PII/PIII/P4
    linux-headers-2.6.24-etchnhalf.1-686-bigmem – Header files for Linux 2.6.24 on PPro/Celeron/PII/PIII/P4
    linux-headers-2.6.24-etchnhalf.1-amd64 – Header files for Linux 2.6.24 on AMD64
    linux-image-2.6-486 – Linux kernel 2.6 image on x86
    linux-image-2.6-486-etchnhalf – Linux 2.6-etchnhalf image on x86
    linux-image-2.6-686 – Linux kernel 2.6 image on PPro/Celeron/PII/PIII/P4
    linux-image-2.6-686-bigmem – Linux kernel 2.6 image on PPro/Celeron/PII/PIII/P4
    linux-image-2.6-686-bigmem-etchnhalf – Linux 2.6-etchnhalf image on PPro/Celeron/PII/PIII/P4
    linux-image-2.6-686-etchnhalf – Linux 2.6-etchnhalf image on PPro/Celeron/PII/PIII/P4
    linux-image-2.6-686-smp – Linux 2.6 image on PPro/Celeron/PII/PIII/P4 SMP – transition package
    linux-image-2.6-amd64 – Linux kernel 2.6 image on AMD64
    linux-image-2.6-amd64-etchnhalf – Linux 2.6-etchnhalf image on AMD64
    linux-image-2.6-k7 – Linux kernel 2.6 image on AMD K7
    linux-image-2.6-k7-smp – Linux 2.6 image on AMD K7 SMP – transition package
    linux-image-2.6-vserver-686 – Linux kernel 2.6 image on PPro/Celeron/PII/PIII/P4
    linux-image-2.6-vserver-k7 – Linux kernel 2.6 image on AMD K7
    linux-image-2.6-xen-686 – Linux kernel 2.6 image on i686
    linux-image-2.6-xen-vserver-686 – Linux kernel 2.6 image on i686
    linux-image-2.6.18-6-486 – Linux 2.6.18 image on x86
    linux-image-2.6.18-6-686 – Linux 2.6.18 image on PPro/Celeron/PII/PIII/P4
    linux-image-2.6.18-6-686-bigmem – Linux 2.6.18 image on PPro/Celeron/PII/PIII/P4
    linux-image-2.6.18-6-amd64 – Linux 2.6.18 image on AMD64
    linux-image-2.6.18-6-k7 – Linux 2.6.18 image on AMD K7
    linux-image-2.6.18-6-vserver-686 – Linux 2.6.18 image on PPro/Celeron/PII/PIII/P4
    linux-image-2.6.18-6-vserver-k7 – Linux 2.6.18 image on AMD K7
    linux-image-2.6.18-6-xen-686 – Linux 2.6.18 image on i686
    linux-image-2.6.18-6-xen-vserver-686 – Linux 2.6.18 image on i686
    linux-image-2.6.24-etchnhalf.1-486 – Linux 2.6.24 image on x86
    linux-image-2.6.24-etchnhalf.1-686 – Linux 2.6.24 image on PPro/Celeron/PII/PIII/P4
    linux-image-2.6.24-etchnhalf.1-686-bigmem – Linux 2.6.24 image on PPro/Celeron/PII/PIII/P4
    linux-image-2.6.24-etchnhalf.1-amd64 – Linux 2.6.24 image on AMD64
    linux-image-486 – Linux kernel image on x86
    linux-image-686 – Linux kernel image on PPro/Celeron/PII/PIII/P4
    linux-image-686-bigmem – Linux kernel image on PPro/Celeron/PII/PIII/P4
    linux-image-amd64 – Linux kernel image on AMD64
    linux-image-k7 – Linux kernel image on AMD K7
    linux-image-vserver-686 – Linux kernel image on PPro/Celeron/PII/PIII/P4
    linux-image-vserver-k7 – Linux kernel image on AMD K7
    linux-image-xen-686 – Linux kernel image on i686
    linux-image-xen-vserver-686 – Linux kernel image on i686
    linux-tree-2.6.18 – Linux kernel source tree for building Debian kernel images
    linux-tree-2.6.24 – Linux kernel source tree for building Debian kernel images

    e il voyage nn c’è… Uff..

  18. stefano says:

    @ marco:
    Si. Non c’è. Ho appena controllato direttamente sul sito di voyage da qui:
    http://www.voyage.hk/dists/experimental/

    ed effettivamente nella directory linux non ci sono i files che contengono il kernel.
    Sosotituisci la riga del deb di voyage in /etc/apt/sources.list con questa:

    deb http://www.voyage.hk/dists/0.6 ./

    Apt-get update e poi dovresti trovare il nuovo kernel della voyage. Facci sapere che nel caso correggo la guida 🙂

  19. marco says:

    provo subito

  20. marco says:

    Pacchetto trovato 😀

    a proposito di correzioni alla guida.. il secondo comando di fdisk nn dovrebbe essere ‘n’ e non ‘c’ ? (almeno a me cn ‘c’ nn fa quello che dici e invece lo fa con ‘n’) 🙂

    poi i comandi di gpg copiati e incollati nn funzionano perche i ‘–‘ vencono copiati come un ‘-‘

    io ho usato
    gpg –keyserver subkeys.pgp.net –recv-keys FC05444194EFBFA6
    gpg –export –armor FC05444194EFBFA6 | apt-key add –

    —————————-

    nell installazione del kernel mi riporta un sacco di volte

    perl: warning: Falling back to the standard locale (“C”).
    perl: warning: Setting locale failed.
    perl: warning: Please check that your locale settings:
    LANGUAGE = (unset),
    LC_ALL = (unset),
    LANG = “it_IT.UTF-8”
    are supported and installed on your system.

    è normale?

    come faccio a capire se l’installazione è andata a buon fine?

    Grazie per la tempestività delle risposte ! 😀

  21. marco says:

    il carattere di sto sito trasforma -[]- (due volte ‘-‘) in —

    per i nuibbi come me: (-[]- da sostituire con due ‘-‘)

    gpg -[]-keyserver subkeys.pgp.net -[]-recv-keys FC05444194EFBFA6
    gpg -[]-export -[]-armor FC05444194EFBFA6 | apt-key add –

  22. stefano says:

    @ marco:
    Si, il “meno meno” è un problema di wordpress che lo riporta così.

    Ti ringrazio anche per la segnalazione dell’errore in fdisk. Domani correggo.. ora sono stanco.

    Cmq son ocontento che sei riuscito ad installare il kernel 🙂

  23. marco says:

    anche io anche se nn son sicuro che sia funzionante.. 😀 lo scoprirò a breve…

    Altro errore:

    root@marco-laptop:/home/marco# echo ‘(hd0) /dev/sdb’ > /mnt/boot/grub/device.map
    bash: syntax error near unexpected token `(‘
    questo nn ho idea di come sia la sintassi giusta..

    Notte 🙂

  24. marco says:

    Risolto… soliti problemi di wordpress.. sostituire gli apici con i doppi apici…

    (probabilmente essendo l’unico a riportare qst problemi per gli altri sn state ovvie le correzioni perchè sono niubbissimo 😀 )

    Riciao a tt!

  25. marco says:

    Ciao,
    Ho installato tutto (2 volte) ma purtroppo nn riesco a connettermi con ssh..

    ho provato a installarlo e questo è il risultato

    marco-laptop:/# apt-get install ssh
    Reading package lists... Done
    Building dependency tree... Done
    The following NEW packages will be installed:
    ssh
    0 upgraded, 1 newly installed, 0 to remove and 0 not upgraded.
    Need to get 0B/1052B of archives.
    After unpacking 8192B of additional disk space will be used.
    perl: warning: Setting locale failed.
    perl: warning: Please check that your locale settings:
    LANGUAGE = "it_IT:it:en_GB:en",
    LC_ALL = (unset),
    LANG = "it_IT.UTF-8"
    are supported and installed on your system.
    perl: warning: Falling back to the standard locale ("C").
    locale: Cannot set LC_CTYPE to default locale: No such file or directory
    locale: Cannot set LC_MESSAGES to default locale: No such file or directory
    locale: Cannot set LC_ALL to default locale: No such file or directory
    Selecting previously deselected package ssh.
    (Reading database ... 8813 files and directories currently installed.)
    Unpacking ssh (from .../ssh_1%3a4.3p2-9etch3_all.deb) ...
    Setting up ssh (4.3p2-9etch3) ...

    gli errori dei locales sono ricorrenti e nn riesco a risolverli possono essere legati al malfunzionamento?

    quando accendo la alix fa il boot e si connette al router (lo vedo dall’interfaccia del router che mi dice i client connessi) e ho configurato il fine delle interfacce x utilizzare il dhcp…

    grazie, ciao

  26. stefano says:

    @ marco:
    apt-get install openssh-server

    ssh è il client.

  27. Rocco says:

    Ciao a tutti,
    sto provando ad installare e quando eseguo il comando
    debootstrap –verbose –arch i386 etch /mnt/cf http://ftp.it.debian.org/debian
    sembra procedere solo che ad un certo punto mi da questo errore

    I: Extracting zlib1g…
    I: Installing core packages…
    W: Failure trying to run: chroot /mnt/cf dpkg –force-depends –install var/cache/apt/archives/base-files_4_i386.deb var/cache/apt/archives/base-passwd_3.5.11_i386.deb

    Cosa potrebbe essere?
    in cosa sbaglio?

  28. stefano says:

    @ Rocco:
    Mmmm
    Prova ad usare lenny al posto di etch e ripeti il debootstrap.
    Cmq cerca di fare attenzione al comando che incolli nel terminale perchè wordpress modifica il doppio trattino (–) in un unico trattino lungo e questo potrebbe creare problemi!

  29. Rocco says:

    @ stefano:
    no il trattino me ne ero accorto….grazie.
    provo come mi hai detto tu.
    Ti volevo dire una cosa…nella prima parte che bisogna usare fdisk a me tutti quei comandi non risultano…come mai?
    io ho direttamente fatto install-mbr e poi formattazione…forse è questo il problema?

  30. stefano says:

    @ Rocco:
    Come non risultano quei comandi?!?!! E’ ovvio che se non prepari le partizioni come ho spiegato debootstrap non può funzionare con i miei comandi!!!!

    I comandi di fdisk da usare sono solo quelli riportati in grassetto dopo aver lanciato fdisk da root come spiegato in guida!

  31. Rocco says:

    @ stefano:

    Però dove c’è questo comando
    Command (m for help): c
    lo eseguo e non va.
    Ho risolto usando ‘n’ invece di ‘c’

  32. Rocco says:

    Sono riuscito ad installare con debootstrap
    solo che una volta eseguito il chroot ho notato che mi mancano tutti i comandi…non c’è nano, vi, e neanche apt-get…..in cosa ho sbagliato?

  33. Ale says:

    Ciao a tutti,
    finalmente, dopo aver ricevuto tutto l’occorrente, mi sono messo all’opera seguendo questa magnifica guida.
    Purtroppo sono rimasto bloccato a questa prima parte 🙁
    Allora, ho seguito tutta la guida pari passo; le uniche cose che sono stato costretto a modificare sono le seguenti:
    all’inizio, con “fdisk”, anzichè il comando “c” ho dato “n” e solo dopo aver creato la nuova partizione ho abilitato il “flag compatibile con dos” premendo “c” e poi “1”. Poi ho corretto il rep di voyage come indicato nei commenti precedenti. Infine ho scritto il file “interfaces” con le seguenti righe:

    auto lo
    iface lo inet loopback
    auto eth0
    iface eht0 inet dhcp

    in quanto collego il server ad un router\switch con server dhcp abilitato.

    Bene, tutte queste operazioni vengono completate con successo, ma quando accendo la alix.3D2 non boota. A meno credo perchè il router non le assegna nemmeno l’ip e non vede nemmeno il MAC della scheda.

    Aiutatemi, vi prego 😉 Non vedo l’ora di vedere la alix al lavoro!
    Grazie per l’attenzione.

    Ale

    P.S. Mi potete descrivere il comportamento delle lucine della alix durante la fase di boot?

  34. stefano says:

    Ale,

    cosa significa che non boota? Il grub lo vede? Puoi attaccarti con la seriale sulla scheda per vedere cosa succede?

  35. Ale says:

    @ stefano:
    Ciao Stefano,
    stento pure io a credere che si blocchi la parte di boot in quanto ho notato che dopo un certo intervallo di tempo (circa una ventina di secondi) i 3 led della scheda si accendono per 1-2 secondi, proprio come se il kernel avesse caricato il modulo “leds-alix”. Poi, però, i 2 leds di destra si spengono nuovamente e tutto si ferma lì.

    stefano wrote:

    Puoi attaccarti con la seriale sulla scheda per vedere cosa succede?

    Ottimo consiglio, ci stavo pensando pure io, proverò con la seriale e poi ti farò sapere.

    Ah, quasi dimenticavo: ho installato direttamente lenny per evitare di aggiornare tutto dopo. Ma penso che il problema non sia questo.

    Poi dal 2° tentativo (ne ho già fatti 3) grub l’ho installato impostando come directory di root “/mnt/cf” e non “/mnt” ma non va ugualmente.

    # grub-install –root-directory=/mnt/cf /dev/sdb

  36. Ale says:

    Ecco i nuovi sviluppi della situazione!

    Dunque!
    Con il cavo seriale DB9 ho finalmente constatato che GRUB riesce a caricare Linux e dopo qualche istante si presenta la richiesta di login!!! 🙂 (a proposito, il login non dovrebbe essere automatico?).
    Rimane comunque il problema della lan 🙁
    Se da terminale seriale provo col comando “ifconfig” restituisco il seguente contenuto:

    alessandro-desktop:~# ifconfig
    lo Link encap:Local Loopback
    inet addr:127.0.0.1 Mask:255.0.0.0
    inet6 addr: ::1/128 Scope:Host
    UP LOOPBACK RUNNING MTU:16436 Metric:1
    RX packets:0 errors:0 dropped:0 overruns:0 frame:0
    TX packets:0 errors:0 dropped:0 overruns:0 carrier:0
    collisions:0 txqueuelen:0
    RX bytes:0 (0.0 B) TX bytes:0 (0.0 B)

    Ma niente eth0 (che ovviamente è collegata al router!)
    Grazie ancora e buona serata! 😉

    Ale

  37. stefano says:

    Ale wrote:

    Ecco i nuovi sviluppi della situazione!
    Dunque!
    Con il cavo seriale DB9 ho finalmente constatato che GRUB riesce a caricare Linux e dopo qualche istante si presenta la richiesta di login!!! (a proposito, il login non dovrebbe essere automatico?).

    Questo vuol dire che la macchina fa regolarmente il boot… su GNU/Linux, senza server grafico non esiste login automatico 😉

    Rimane comunque il problema della lan
    Se da terminale seriale provo col comando “ifconfig” restituisco il seguente contenuto:

    Se dai “ifconfig -a” vedrai che la tua scheda di rete viene vista non come eth0, ma sicuramente come eth1 e la vedrai non configurata.. ti basterà modificare il file /etc/network/interfaces mettendo il nome della periferica così cme vista dalla tua linux box. Ad ogni modo… prova a configurare a manina la scheda:
    dhclient eth1 (o eth seguito dal numero individuato con ifconfig -a) e vedrai che funge tutto 😉

  38. Ale says:

    stefano wrote:

    … e vedrai che funge tutto 😉

    Verissimo!!! 🙂

    Grazie Stefano, non avrei mai pensato che in un pc il numero identificativo di una scheda di rete (del resto l’unica) potesse slittare così di un posto!
    Ora potrò finalmente seguire il resto della guida e completare l’opera.

    Salutoni e Buon Ferragosto 😉

    Ale

  39. stefano says:

    io ho un problema nel momento in cui faccio

    mount /dev/sdd1 /mnt/fc

    mi dice

    mount: mount point /mnt/fc does not exist

    why??????????????????????

    grazie in anticipo

  40. stefano says:

    @ stefano:
    evidentemente non esiste la directory /mnt/fc

    1) se stai usando alla lettera la mia guida non devi usare /mnt/fc ma /mnt/cf
    2) indipendentemente dal punto 1, controlla in /mnt/ quale dir hai: ls /mnt

  41. teddy says:

    Salve, ho seguito le istruzioni alla lettera, ma qdo inserisco la CF nella alix mi appare la schermata del minimal grub, tipo:
    “Minimal BASH-like line editing is supported. For the first word, TAB
    lists possible command completions. Anywhere else TAB lists possible
    device/file completions. ]

    grub >”

    Qualcuno mi sa aiutare? grazie

  42. stefano says:

    @ teddy:
    Non è stato installato integralmente grub sulla CF. Per qualche motivo non è stato installato alcun menu entry.
    Devi provare a rieditare il file /boot/grub/menu.lst .. possibilmente verificando la prima riga ed assicurandoti che ci sia un doppio – al posto di un unico intero trattino grande.. se hai usato il copia/incolla da WordPress capitano errori di copiatura 😉

  43. ennio says:

    ciao ti volevo chiedere come mai hai scelto il kernel voyage, non capisco molto di kernel, verrà aggiornato automaticamente con le nuove versioni nel repo voyage? Che cambierebbe a compilare il kernel uficiale per l’architettura alix?
    Non so se sto dicendo fesserie…

  44. stefano says:

    Ciao Ennio,

    ho scelto il kernel voyage perchè è stato appositamente preparato per le schede embedded Alix. QUindi alleggerito e con i moduli per far funzionare l’hardware “as is”. Ovviamente nessuno vieta di ricompilare un kernel “standard”, ma ti assicuro che è un lavoraccio se non sai esattamente cosa rimuovere e come farlo… diciamo che devi avere un’esperienza di compilazione kernel e conoscenza di hardware abbastanza elevata. Quindi mi pareva più ovvio iniziare usando un kernel pronto all’uso 😉

  45. Paolo says:

    Grazie all’ottima guida di questo post ho installato la mia nuova alix3D3. Grazie a tutti!
    Ho fatto tutto il lavoro da una Virtual Machine con sopra una net install di debian squeeze (beta 2).
    Su questa distro il default è grub2 e non grub (ci ho messo un po a capirlo!) quindi la sua configurazione è differente:
    – non serve creare il file menu.lst
    – il comando esatto è: #>grub-install –root-directory=/mnt[b]/cf[/b] /dev/sdd
    – lavorando in chroot (con in più un #>mount –bind /dev /mnt/cf/dev)
    – usare update-grub per generare il file /boot/grub/grub.cfg a partire da /etc/default/grub (che può essere modificato):

    #>update-grub

    Generating grub.cfg …
    Found linux image: /boot/vmlinuz-2.6.32-voyage
    Found initrd image: /boot/initrd.img-2.6.32-voyage
    done

    A presto per qualche impressione d’uso…

  46. luca73 says:

    Ciao, segnalo che lanciando il comando:

    root@marte:~# debootstrap –verbose –arch i386 etch /mnt/usb http://ftp.it.debian.org/debian
    E: No such script: etch
    root@marte:~# debootstrap –verbose –arch=i386 etch /mnt/usb http://ftp.it.debian.org/debian
    I: Retrieving Release
    E: Failed

    Ho risolto con la versione sid:
    root@marte:~# debootstrap –verbose –arch=i386 sid /mnt/usb http://ftp.it.debian.org/debian
    I: Retrieving Release
    I: Retrieving Packages
    I: Validating Packages

    NB: io non uso una cf ma una chiavetta usb quindi ho fatto il mount su /mnt/usb

  47. Fla says:

    Qual’è la password per accedere all’interfaccia web?
    Grazie

Comments

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.