Home > Informatica, Linux Admin, Open Source-Free Software > [Guida]Realizziamo un server a basso costo per mail, torrent e condivisione files (Parte 5)

[Guida]Realizziamo un server a basso costo per mail, torrent e condivisione files (Parte 5)

Vi avevo promesso che questa parte della guida avrebbe riguardato l’installazione e la configurazione di un sistema di condivisione dei files e delle directory dal server Alix con tutta la LAN casalinga. Tale sistema lo creeremo con SAMBA, il famosissimo server per GNU/Linux volto esattamente alla condivisione di files e stampanti tra sistemi GNU/Linux e Windows.

Un’ulteriore piccola premessa prima di continuare: configureremo samba in maniera molto basilare. Ciò poichè in un ambito casalingo come il nostro non è necessario spingersi in configurazioni troppo complesse. In particolare, procederemo con la creazione di un directory di sharing che useremo per il prelievo dei files scaricati con il client BitTorrent (del quale vedremo la configurazione nella prossima parte di questa guida) ed una directory riservata ai vari users della LAN ed accessibile solo al singolo utente.

Iniziamo installando Samba:

# apt-get install samba samba-common smbclient smbfs

Non appena scaricati i pacchetti, ci verranno poste due domande. La prima riguarderà il nome del workgroup che possiamo anche omettere perchè successivamente modificheremo a mano il file di configurazione. Alla seconda domanda rispondete di No.

Terminata l’installazione di samba, dobbiamo procedere alla sua configurazione. Abbiamo detto che essa deve essere molto semplice. Pertanto, procediamo con la rimozione del file creato da debconf in fase di installazione:

# mv /etc/samba/smb.conf /etc/samba/smb.conf.orig

Creiamo adesso una directory sul disco rigido esterno che ci servirà per lo sharing dei files torrent ed aggiungiamo i permessi di scrittura a tutti (badate bene che io ho usato il punto di mount /dati per il disco rigido esterno):

# mkdir /dati/torrent
# chmod a+w /dati/torrent

Procediamo, poi, con la creazione delle directory private degli utenti sul disco esterno. E’ molto importante che creiate a mano le dir per ogni utente del sistema (in seguito vedrete in che modo creare un utente al volo per samba e postfix ;) ):

# mkdir /dati/users_shares/
# mkdir /dati/users_shares/<nome_del_vostro_utente>

E adesso la parte più “difficile” e cioè la configurazione di Samba. Dobbiamo editare il file /etc/samba/smb.conf che in precedenza abbiamo spostato e che creiamo da zero con il seguente contenuto:

[global]
workgroup = HOME
netbios name = SAMBA
server string = Samba Server %v
map to guest = Bad User
log file = /var/log/samba/log.%m
max log size = 50
socket options = TCP_NODELAY SO_RCVBUF=8192 SO_SNDBUF=8192
preferred master = No
local master = No
dns proxy = No
security = User
# Condivisione per i torrent
[Torrent]
path = /dati/torrent
valid users = famiglia
read only = No
create mask = 0777
directory mask = 0777
#Condivisioni private per gli utenti
[homes]
path = /dati/users_shares/%S
comment = Home Directories
browseable = no
valid users = %S
create mask = 0700
directory mask = 0700

Se fate attenzione alla configurazione, noterete che il “valid user” per lo share dei torrent è “famiglia”. Infatti, ho voluto fare in modo che l’accesso allo share dei torrent fosse effettuato con un unico user creato appositamente per tutti e privo di indirizzo mail di Postfix. Tale user è appunto “famiglia” e quindi procedo con il crearlo e con l’aggiungerlo alla configurazione delle password del server samba:

# useradd -c “Utente di famiglia” famiglia
# smbpasswd -a famiglia
New SMB password: <digitare password>
Retype new SMB password: <digitare stessa password di prima>
Added user famiglia.

Da questo momento in poi sarà possibile accedere alla directory che useremo per i torrent e che si chiamerà in rete apputno “torrent” inserendo come credenziali di accesso l’username “famiglia” seguito dalla password inserita nella fase or ora terminata!

Per quanto riguarda invece le directory condivise dei vari utenti di sistema, possiamo inserire nuovi utenti nel sistema che siano anche utenti con accesso al server di posta (e quindi con un indirizzo personale e accesso alla webmail) in questo modo:

# adduser <nome_utente>

Si verrà guidati nell’immissione di alcuni dati, tra cui la password, e verrà generata la home con relativa directory mail (ricordate di modificare la home del nuovo utente in modo da far memorizzare le directory nel disco esterno come abbiamo visto nella parte 4 di questa guida!!). Non abbiamo però ancora aggiunto l’utente in SAMBA. Prima di farlo dobbiamo creare la directory con il relativo nome utente in /dati/users_shares/<nome_utente> ed infine procediamo con la creazione delle credenziali di samba:

# smbpasswd – <nome_utente>
New SMB password: <digitare password>
Retype new SMB password: <digitare stessa password di prima>
Added user <nome_utente>.

Anche con questa parte della guida abbiamo terminato. Adesso abbiamo anche la condivisione delle directory sul server e ci mancano pochi passi per avere un server a basso costo completo. Nella prossima parte della guida vedremo come procedere all’installazione del client web per i torrent ed infine, in un ultima parte, provvederemo a migliorare la sicurezza di tutto quello che abbiamo configurato.

Ti è piaciuto questo articolo? Abbonati alla newslettere per ricevere i nuovi articoli inseriti nel sito: