Home > Informatica, Open Source-Free Software, Smartphone > Cercasi acquirenti per il NeoFreerunner GTA04: lo smartphone libero ci riprova

Cercasi acquirenti per il NeoFreerunner GTA04: lo smartphone libero ci riprova

Quasi quattro anni addietro scrissi un articolo (ne ho parlato anche qui e qui) nel quale parlavo dell’imminente lancio sul mercato del primo smartphone realizzato nel rispetto dei principi tipici del Free Software e dell’Open Source. Molti di voi si ricorderanno, infatti, del NeoFreerunner prodotto dalla OpenMoko ed altri si ricorderanno del fatto che questo magnifico gadget, sul quale in tanti abbiamo riposto un enorme fiducia, ha deluso per quanto ha riguardato la reale usabilità.Oggi, dopo oltre tre anni, ecco che spunta fuori una nuova “revision” hardware del NeoFreerunner: la GTA04. Sarà questa la volta buona per avere uno smartphone completamente libero?

Lasciatemi dire che dopo la “scottatura” subita con l’acquisto dell’allora costosissimo NeoFreerunner, mi muoverei con estrema cautela e per questo evito di rispondere affermativamente alla domanda che mi sono posto. Sul punto vorrei fare due riflessioni dalle quali si evincerà il perchè della mia mancata presa di posizione.

In primo luogo partiamo da quali furono alcuni dei problemi che afflissero il “vecchio” NeoFreerunner: 1) avere un hardware solo parzialmente libero; 2) pessima gestione del reparto grafico a livello hardware con bus del processore (l’odiatissimo Glamo) condiviso con quello della memoria SD. Di fatto tutti i progetti di sistemi operativi nati per il Freerunner si sono arenati sulla lentezza e scarsa reattività dell’interfaccia grafica che rendevano l’esperienza d’uso di questo smartphone per niente accattivante.

Uno degli aspetti che, invece, più mi sono piaciuti e del quale sono davvero contentissimo di essere stato (e di essere ancora) il possessore del vecchio Freerunner GTA02, anche noto come “la saponetta” per il suo particolare look, è l’aver conosciuto e frequentato la comunità italiana di telefoninux.org.

Venendo al nuovo hardware del Neo Freerunner, per le cui specifiche vi rimando al sito web ufficiale, la considerazioni che faccio riguardano i costi e le tecnologie utilizzate. Questi due aspetti mi lasciano davvero molto perplesso sulla reale riuscita del progetto e soprattutto mi fanno desistere dall’idea di acquistarne uno. Infatti, l’hardware, benchè nettamente superiore alla precedente versione, resta abbastanza datato. Parliamo di un sistema che al giorno d’oggi non è paragonabile neanche a molti smartphone entry-level di fascia bassa… mi domando… con la frenetica evoluzione tecnologica delle CPU e delle GPU, che senso avrebbe acquistare un prodotto già “vecchio”? Avrebbe senso soltanto se il costo di avere un telefonino completamente libero fosse solo leggermente maggiore di un pari livello di tipo closed, ma così non è! Per portarsi a casa un GTA04 si dovrebbero sborsare nella migliore delle ipotesi almeno 400 euro e fino ad oltre 500… per quanto mi riguarda non ne vale proprio la pena.

Chiudo, linkandovi quanto ha scritto sul punto uno degli admin (nonchè founder) del sito web telefoninux.org, m0nt0, che mi sento di sottoscrivere integralmente!
Se ti è piaciuto questo articolo iscriviti alla newsletter del Blog per ricevere ulteriori aggiornamenti:


 

  1. Matteo Zaffo ’80
    3 febbraio 2012 a 12:10 | #1

    Concordo pienamente, posseggo anche io un GTA02.

    Per curiosità, che distribuzione hai installato sul telefono?

  2. stefano
    3 febbraio 2012 a 12:17 | #2

    Ciao Matteo,

    in realtà le ho provate quasi tutte.
    Sicuramente la più intrigante per me è stata SHR, mentre la più usabile (soprattutto come reparto telefonico) è stata QtMoko che è tutt’ora quella installata.
    Ho provato anche Android ma non mi ha per niente convinto… troppo lenta! :)

    Tu che distro hai su invece?

  3. Matteo Zaffo ’80
    3 febbraio 2012 a 13:05 | #3

    Al momento ho installato Qtmoko, mentre in passato avevo installato SHR.

    Ero passato ad SHR per avere qualcosa di più completo rispetto alla distribuzione installata di default e devo dire che SHR è resistita parecchio sul mio FreeRunner. Poi ho voluto provare la nenonata QtMoko e ne sono rimasto molto colpito positivamente.

    Android invece mi ha un pò deluso, pensavo andasse meglio con il GTA04 (tanto lento anche per me). Magari lo riproverò dopo qualche nuovo rilascio.

    Mi attora invece Debian con LXDE, son curioso di vedere come si comporta. Un giorno o l’altro la provo installandola su SD.

  4. stefano
    3 febbraio 2012 a 13:10 | #4

    @ Matteo Zaffo ’80:
    +1 per Debian con LXDE … vorrei provare anch’io a vedere come va!

  5. Matteo Zaffo ’80
    14 febbraio 2012 a 13:22 | #5

    Volevo segnalare un articolo su Punto Informatico: “Il ritorno di OpenMoko” (http://punto-informatico.it/3437448/PI/News/ritorno-openmoko.aspx)

  1. 2 febbraio 2012 a 18:01 | #1