Perchè il prossimo Presidente Americano sarà un democratico.

Penso che tutti abbiano avuto modo di notare che quando si parla delle prossime elezioni del Presidente degli U.S.A., dei probabili candidati e di chi sarà il successore della fallimentare politica di Bush, non si fa altro che nominare la contesa tra Obama e Clinton. Obama ha vinto nello Stato “X”, Clinton ha vinto nello Stato “Y”, i democratici sono in dubbio su quale sarà il candidato alla Casa Bianca ed altre frasi simili a queste. Mi domando: quanti italiani sono a conoscenza di chi sarà il candidato dei Repubblicani? La risposta in molti la conoscono… io tendo a dimenticare il nome del probabile candidato dei Repubblicani. Eh si, sarà che ho la memoria labile o sarà che leggo poco i quotidiani esteri; quel che è certo è che il candidato Repubblicano in Italia viene citato, forse, una volta ogni 20 citazioni del “duello” Obama-Clinton.

Questo aspetto della comunicazione mi ha davvero incuriosito e ho scoperto quanto possa essere intrigante lo studio che vi e' a monte da parte degli esperti di Master in comunicazione. Sembra quasi che sia già stato deciso che il prossimo Presidente degli Stati Uniti d’America debba essere un Democratico e che, quindi, non ci sia dubbio su questo dato e gli unici aspetti da rimarcare all’opinione pubblica sono quelli di evidenziare le differenze tra Obama e Clinton. D’altronde non si spiegherebbe diversamente il fatto che il nome del candidato Repubblicano non viene quasi mai citato.

A guardare bene, però, il fatto che spesso i media focalizzino la loro attenzione sui Democratici piuttosto che sui Repubblicani è dovuto, a mio avviso, a due aspetti. Il primo riguarda un evento storico che si potrebbe realizzare sia se venisse eletta la Clinton e sia se venisse eletto Obama: nel primo caso gli Stati Uniti avrebbero, per la prima volta nella storia, un Presidente della Repubblica donna; nel secondo caso, gli States avrebbero il primo Presidente nero della loro storia. Il secondo aspetto riguarda il fatto che solo con l’elezione di un democratico gli Stati Uniti d’America potrebbero iniziare una politica interna ed estera nuova. La conferma di un Presidente repubblicano significherebbe che il popolo americano vuole continuare ad attuare una politica estera cieca e aggressiva e che continui con le assurde attività svolte da Bush nei suoi mandati. E’ bene ricordare che negli ultimi anni gli U.S.A. hanno accumulato il debito pubblico più alto della loro storia a causa, in buona parte, delle folli azioni militari in Iraq.

Stabilire chi sarà il nuovo Presidente degli U.S.A. sarebbe pura follìa… eppure, vista l’insistenza dei media nel parlare di Obama-Clinton, secondo me il prossimo Presidente sarà un democratico!

Related Post

One Reply to “Perchè il prossimo Presidente Americano sarà un democratico.”

  1. Pingback: diggita.it

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.