27 validi motivi per innamorarsi di Linux (link)

Ormai chi legge il mio blog e chi mi conosce personalmente non si stupisce della mia passione sfegatata per Linux. Mi si è aperto un nuovo mondo ed, ormai da parecchi anni, non utilizzo altri sistemi operativi all’infuori del pinguino! Questa stessa passione mi ha portato a conoscere molte persone sul web con un’uguale e forte attrazione per gli ambienti Open Source e Free Software. Persone convinte, come me, che l’utilizzo del sistema operativo Linux sia una risorsa ed un nuovo modo di usare il pc senza essere schiavi di licenze d’uso restrittive, di software crackato e di programmi da usare senza possibilità di apportarvi modifiche… tutto ciò è stato creato per coloro che vivono per i pc e via dicendo! Tra coloro che ho conosciuto c’è un Professore che amministra il sito dell’Istituto Majorana di Gela. Nello scambio di opinioni è venuta fuori un’iniziativa davvero lodevole portata avanti dal Prof. Si tratta dell’elencazione, con tanto di spiegazioni ed immagini, di ben 27 motivi per innamorarsi di linux ed iniziare ad usarlo.

Nella segnalazione di questa notizia non voglio aggiungere altro, se non che ritengo altamente improbabile che quanto scritto dal Professore Cantaro non colga neanche un minimo della vostra curiosità e non tocchi almeno uno dei motivi che possono interessarvi per avvicinarvi al mondo libero di Linux. Non vi resta che leggere:

27 validi motivi per innamorarsi di Linux.

Related Post

10 Replies to “27 validi motivi per innamorarsi di Linux (link)”

  1. Pingback: upnews.it
  2. Pingback: diggita.it
  3. Pingback: tuttoblog.com
  4. io sono già innamorato di linux, anzi di ubuntu.
    Il problema è che non trovo (in zona) qualcuno che mi aiuti quando c’è qualcosa che non capisco!! sto dalle arti di torino, c’è nessuno che mi puo aiutare?

    grazie

  5. gran figata ubuntu

    ma ha giusto due motivi,ma giusto due motivetti per non amarlo

    gran problemi nel far funzionare l’adsl,un casino di modem nn riescono nemmeno a configuare….

    idem per le schede audio professionali…

    direigran pacco…

  6. @ emanuele:
    Ciao Emanuele… per quanto riguarda il modem… ahi un modem USB o ethernet? In quest’ultimo caso non vi è alcuna differenza con Windows e basta che segui questa video guida:
    https://www.stefanolaguardia.eu/2008/07/11/linux-desktop-configurare-laccesso-ad-internet-su-kubuntu-e-su-ubuntu/

    Se il modem è USB hai ancora qualche altra chance cercando qualche info su google… credimi non è affatto difficile! 😉

    Per quanto riguarda le scehde audio professionali.. beh, cosa dire, forse in questi settori concordo che Ubuntu non è la scelta ideale (per il momento). Ma io, onestamente, più che pensare che questo sia un problema di Ubuntu e di Linux, penserei che il problema è dei produttori di hardware che ti fanno acquistare qualcosa che non sei libero di usare dove, come e quando vuoi, ma dove e come dicono loro!

    Un saluto,
    Stefano

  7. @ stefano:
    Hai ragione dal punto di vista della gestione audio linux è ancora indietro e la colpa è dei produttori hardware… per questo abbandonare completamente windows in alcuni casi è veramente impossibile.. linux manca anche di software adeguato per gestire montaggi video ecc.. ci sono parecchie lacune secondo me… amo linux ma questa è l’amara verità. Non sempre viene gestito a dovere l’hardware specie nei pc + nuovi…

  8. @Nicola:
    a livello di gestione hardware i kernel recenti sono mostruosamente potenti. In genere si riesce ad usare hardware recentissimo “semplicemente” aggiornando il kernel 🙂
    Sul software le differenze ancora esistono, ma si stanno sempre più assottigliando ed in alcuni casi il soft per GNU/Linux è addirittura superiore! Il problema in taluni casi deriva non dalle incapacità del software in sè, quanto dalla volontà dell’utilizzatore di imparare ad usare un nuovo software che si usa diversamente da come si è stati abituati per tanti anni. Proprio nel montaggio video, ad esempio, hai mai visto in azione “cinelerra”? Lo usano anche per fare montaggi cinematografici professionali 😉

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.