[Linux Admin] Ecco il modo per utilizzare tutti i comandi di shell in FTP

Chi utilizza spesso i client ftp, preferisce l’uso di software con l’interfaccia grafica perchè più immediati e sicuramente più semplici da usare. Ma ci sono casi in cui siamo costretti ad utilizzare i client puramente testuali, soprattutto se stiamo lavorando su un server GNU/Linux sul quale non è installata alcuna interfaccia grafica. In quest’ultimo caso si è soliti utilizzare il client ftp installato di default sulla maggioranza delle distribuzioni Linux e che può essere richiamatao da una shell semplicemente digitando “ftp”:

$ ftp XXX.XXXX.XXXXX
Connected to XXX.XXXX.XXXXX.
220 ProFTPD 1.3.1 Server (XXX FTP) [xxx.xxx.xxx.xxx]
Name (XXX.XXXX.XXXXX:user): yyyyy
331 Password required for yyyyy
Password:
230 User yyyyy logged in
Remote system type is UNIX.
Using binary mode to transfer files.
ftp>

Quello riportato qui in alto è quello che accade quando si effettua una connessione con il client ftp verso un qualsiasi server. Ovviamente con il client ftp possiamo effetture una serie di operazioni ad esempio per scaricare o caricare uno più files, cambiare i diritti sui files, rimuovere e creare directory e così via discorrendo. Altrettanto ovviamente, il client FTP ci limita rispetto ad una shell tradizionale perchè non possiamo utilizzare tutti i comandi ad esempio di BASH. Ma siamo proprio sicuri di non avere alcun rimedio a questo problema? La risposta è NO! Quello di cui vi parlo oggi è infatti un software che ci permette di utilizzare i comandi di shell attraverso FTP e si chiama curlftpfs. QUesto softwar, di fatto, ci consente di utilizzare una connessione remota FTP come se si trattasse di un normalissimo FileSystem montato sul nostro amato pinguino. Oltretutto è davvero semplicissimo da utilizzare.

Per l’installazione di curlftpfs, se stiamo lavorando su un server Debian o Ubuntu, possiamo, come al solito, utilizzare il tool apt-get e digitare:

# apt-get install curlftptfs

Con le altre distribuzioni, possiamo tranquillamente installare il software dai suoi sorgenti che trovate qui.

L’uso di curlftpfs, come vi dicevo, è davvero semplicissimo. In primo luogo dobbiamo creare una cartella da destinare al “mount” del server ftp. Supponiamo ad esempio di voler collegareci al server “bob”, potremmo, ad esempio, creare la cartella “bob” in questo modo:

# mkdir /mnt/bob

Successivamente, tramite curlftpfs, procediamo con il collegamento sul server in questo modo:

$ curlftpfs ftp://USER:PASSWD@HOST/ /mnt/bob

Nel comando precedente, dovrete sostituire i valori “USER”, “PASSWD” e “HOST” con quelli vostri. Da questo momento in poi vi ritroverete TUTTO il contenuto delle vostre cartelle sul server FTP utilizzabili come una normale directory di Linux in /mnt/bob. Potrete, dunque, utilizzare la connessione al server FTP con qualsiasi comando di shell!

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nuovi articoli pubblicati direttamente nella tua casella di posta elettronica:


 

Related Post

9 Replies to “[Linux Admin] Ecco il modo per utilizzare tutti i comandi di shell in FTP”

  1. Pingback: diggita.it
  2. Pingback: upnews.it
  3. Pingback: tuttoblog.com
  4. Pingback: notizieflash.com
  5. Pingback: pligg.it

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.